sabato 30 aprile 2016

Quei cinque minuti in più



Ok forse ho esagerato non è IL segreto per una casa perfetta e sempre in ordine, ma è una cosa che fa davvero un sacco di differenza. Vediamo se vi riconoscete in queste situazioni:

- Avete appena finito di piegare/stirare una lavatrice e la sensazione di "finalmente ho finito" vi ha già pervaso. A questo punto cosa fate? Riponete subito i vestiti nell'armadio o andate a farvi un thè per ricompensarvi?

- Pagare le bollette è proprio una rottura...ma appena finite: archiviate la pila di documenti o la mettete su un angolo della scrivania dicendo le metterò a posto un altro giorno?

- Dovete portare il gatto dal veterinario e per trovare il suo libretto avete dovuto scavare tra cartelle e documenti. Tornate a casa....lo rimettete subito al suo posto o lo appoggiate sul mobile dell'ingresso dicendo lo rimetterò a posto quando farò ordine all'ingresso?

Potrei andare avanti un bel po' (e se ve lo chiedete ho appena finito di piegare i vestiti...e la tentazione di lasciarli sul divano è stata enooooorme).

E' vero le nostre giornate corrono veloci e spesso abbiamo la sensazione di non avere il tempo per fare tutto nel modo giusto. Troppo spesso però questa è solo una scusa, perchè basterebbero solo cinque minuti in più. 

Cinque minuti e stasera non dovremo spostare i vestiti puliti dal divano per guardare quel film (o magari sono i nostri figli a spostarli, facendo crollare la nostra bella pila ordinata). Cinque minuti in più e quelle bollette non andranno perse (è vero sono già state pagate ma questa non è una scusa per non metterle via/scannerizzarle). Cinque minuti in più e la prossima volta non dovremmo chiederci che fine ha fatto il libretto del gatto (sappiamo entrambi che starà all'ingresso per un saaaaacco di tempo).

La verità è che spesso ci vuole anche meno di cinque minuti per fare queste cose ed è vero lo facciamo controvoglia, ma il guadagno in termini di ordine e di "leggerezza" mentale è notevole. Molto del caos che pervade casa è causato da quei cinque minuti di pigrizia.

Come combattere la pigrizia?
Io sono pigra, non pensate che io sia una di quelle che fa sempre la cosa giusta. Però sono consapevole di quali sono le conseguenze di far vincere quella piccola pigrizia. Come combatterla? Trovate una canzone...qualcosa da dirvi e che vi fa sorridere, qualcosa che vi metta di buon umore e cercate di associarla a quel momento di dubbio "lo faccio o non lo faccio?". Io consiglio una canzone, perchè duri giusto quel paio di minuti in cui farete ciò che dovete fare. In fondo basta darsi un po' di coraggio per iniziare l'azione.

Io di solito mi canto canzoncine dei cartoni o la formula magica di quella vecchia volpe di Mary Poppins che mi ha insegnato tanto "Basta un poco di zucchero e la pillola va giù" :)

Provate e vedrete che i risultati sono davvero notevoli. 
Al prossimo momento di ritrosia, si canta!

1 commento:

  1. Sagge parole, Elisa. Come sempre, del resto.
    Ecco, l'idea della canzone come sorta di count-down per dare un tempo alle mini attività noiose da fare subito mi piace. E mi sa che già la metterò in pratica stasera quando dovrò riporre il libretto pediatrico del mio pupattolo!
    Grazie della dritta.
    Maura

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...