domenica 22 marzo 2015

Come organizzare: il computer

organizzazione computer

Davanti ad un computer secondo me le persone si dividono in due categorie: quelle che hanno il desktop completamente pieno di icone e quelle che hanno il desktop praticamente vuoto. Io da brava Nata disorganizzata appartenevo alla prima categoria e con il tempo sono passata alla seconda.

Voglio sottolineare che non sono un'esperta e non voglio parlare da esperta, perchè immagino chi possa essere il pubblico di questo blog e vorrei spiegare la questione in maniera abbastanza semplice e senza troppi termini tecnici. 

evitare di salvare tutto sul desktop
Perchè salvare tutto sul desktop è una brutta abitudine?
Sicuramente lo sapete meglio di me che se salvate tutto sul desktop poi si perde un bel po' di tempo a ritrovare dove sono andati a finire i file. Io ho una forte memoria visiva, percio' anche con un desktop pieno, trovo facilmente file e cartelle che mantengo in una  posizione fissa. Poi pero' arrivano i file nuovi, la foto salvata da facebook, il file che qualcuno mi manda su Skype, tutto finisce sul desktop e non trovo piu' niente.

Al di là della mera questione organizzativa salvare tutto sul desktop è una brutta abitudine per la sicurezza dei nostri file. Per come sono costruiti i computer, il desktop è parte del cuore del computer e proprio per questo puo' essere piu' esposto a rischi. Immaginate che ci sia un problema al sistema operativo (il computer non funziona piu'), se abbiamo messo tutti i file sul desktop sarà piu' difficile recuperarli ed è piu' probabile che vengano danneggiati (anche nel caso di virus).

Dove salvare i dati?
I computer di oggi vengono già forniti con una partizione del disco fisso. Cosa vuol dire? Che la memoria del pc è stata divisa in due parti: la prima (solitamente il disco C) contiene il sistema operativo ed i programmi, mentre la seconda (solitamente disco D) è uno spazio dedicato a contenere i dati. In questo modo se per qualche motivo il sistema viene danneggiato, i nostri dati non possono essere intaccati. Se la formattazione (cancellare il sistema operativo) dovesse rivelarsi necessaria, i nostri dati saranno al sicuro nel disco D e quando il computer verrà ripristinato ritroveremo tutto. 

non usare la cartella documenti su C

Fate attenzione anche la cartella "Documenti", come il desktop, si trova sul disco C, quello che sarebbe meglio non usare. Io vi consiglio di creare una cartella documenti sul disco D e non usare quella che è già disponibile quando acquistate un computer.

Come fare?
Create delle cartelle sul disco D (o comunque sulla parte di disco dedicata al salvataggio dati) ed usate queste per salvare i vostri documenti, foto, video, musica, etc. Poi potete creare un collegamento sul desktop, cosi' avrete ancora accesso facilmente alla vostra cartella, ma senza i rischi legati a salvare direttamente sul desktop. Per creare un collegamento, cliccate con il tasto destro del mouse e tra le opzioni troverete "invia a" e poi selezionate "desktop (crea collegamento)" oppure qualcosa di simile a "crea collegamento sul desktop".

Sfruttare i collegamenti veloci per svuotare il desktop
Se pero' volete mantenere un desktop vuoto potete evitare di creare i collegamenti sul desktop ed utilizzare altre opzioni per raggiungere le vostre cartelle in maniera veloce.

collegamento a cartella
Se usate Windows 7 o successivi potete sfruttare la barra in basso. Se non ce l'avete già, come prima cosa aggiungete "esplora file" alla barra (è l'immagine della cartella nella foto). Poi quando ci cliccate sopra con il tasto destro potete bloccare le vostre cartelle preferite, in modo da averle sempre a disposizione. 

Inoltre vi consiglio di aggiungere alla barra anche tutti i programmi che utilizzate, invece di riempirvi il desktop delle icone dei programmi.

cartelle preferiteUn'alternativa per avere le cartelle sottomano è quella di utilizzare la tendina "Preferiti" sulla parte sinistra di esplora file/risorse, basta trascinare le vostre cartelle direttamente nello spazio sotto la scritta "Preferiti".





Come organizzare le cartelle?
Ognuno ha il suo metodo, io consiglio di creare delle cartelle dai nomi generali come:
- documenti
- fotografie
- video
- musica
- lavoro
- università

E poi dentro ciascuna cartella procedere creando nuove cartelle per categorizzare i vostri file. Ad esempio dentro la mia cartella documenti ho creato queste cartelle:
- documenti personali: scannerizzazione di documenti come la carta d'identità, etc.
- casa: documenti relativi alla casa.
- banca: estratti conto, etc.
- bollette: uso lo stesso tipo di categorizzazione che uso per archiviare le bollette in forma cartacea.
- ricordi: non foto, ma email, immagini, biglietti di auguri, cose che mi sono state inviate o che io ho creato per i miei cari.
- agenda: file da stampare o cose che io uso per creare i file da stampare.
- dieta: file con informazioni sulla dieta e per calcolare punti/calorie.

Come organizzare le fotografie?
Ho provato diversi metodi, ma la cosa che preferisco è l'ordine cronologico. All'interno della cartella Fotografie creo una cartella per ciascun anno, all'interno dell'anno una cartella per ciascun mese e dentro a ciascun mese le foto possono essere sparse oppure all'interno di cartelle di solito nominate con il nome dell'evento ad esempio "Carnevale" oppure "Visita a Budapest", "Cena di classe", e cosi' via. Trovo che questo sia il metodo migliore se si hanno tante foto, soprattutto per cercare foto molto vecchie e anche per archiviarle.

L'organizzazione del computer puo' prendere del tempo, ma è una buona abitudine. Un computer ordinato ci fa risparmiare tempo, è piu' facile da mantenere pulito e funziona meglio. Se siete interessate un'altra volta potrei parlare di come organizzare la manutenzione del computer.

Buona organizzazione a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...