domenica 20 marzo 2016

Pulito con P.O.C.O. in bagno dal 21 al 28 Marzo 2016


Non sai cos'è P.O.C.O? Leggi qui l'introduzione al metodo.

Prima di cominciare faccio una piccola parentesi: ho avuto qualche problema di salute nell'ultimo periodo e come avrete potuto notare non sono molto attiva sul blog. A tale proposito avrei voluto fare un piano per le pulizie di Pasqua e quelle di primavera...ma ahimè non ce la faccio proprio.

So che questa è la settimana di Pasqua e che probabilmente se avrete gente a casa preferirete fare una pulizia generale piuttosto che una pulizia specifica del bagno. Purtroppo non ho potuto fare un piano ad hoc ma vi ripropongo quello della settimana di Natale, che trovate in questo link.


Per quanto riguarda le pulizie di primavera, per il momento vi rimando invece all'articolo dell'anno scorso che trovate in questo link.



Tornando a P.O.C.O. questo è il piano della settimana...

QUESTA SETTIMANA

Routine e SOS casa sono per tutti, indipendentemente che seguiate il metodo base, obiettivo decluttering o obiettivo pulizie. Se non sapete cosa sono routine e salvataggio casa, consultate la guida al metodo base.

1) Fare ogni giorno (o quasi) le routine: 
- routine della cucina: circa 15 minuti per una riassettata generale e veloce alla cucina.
- routine del bagno: circa 5 minuti per una passata veloce a specchi e sanitari
- routine dell'ordine: da 5 a 15 minuti per togliere di mezzo il disordine di ogni giorno
- routine del bucato: occuparsi del bucato per poco al giorno, per non ritrovarsi sommersi

Hai domande riguardo alle routine? Leggi questo articolo di approfondimento.

2) SOS casa (Sistemata Ogni settimana): dare una sistemata generale
A vostra scelta se fare tutto in una volta o spezzettarlo in più giorni. SOS casa consiste in 3 cose di base (ma potete personalizzarlo secondo le vostre esigenze).
- pulire i pavimenti
- spolverare
- cambiare la biancheria di casa
- Speciale: borsa. Questa settimana ci dedichiamo alla pulizia e riorganizzazione della borsa.
Qui puoi leggere come io organizzo la borsa. 


Per chi segue la versione BASE (senza missioni SPOT), questo è il vostro schema settimanale.
Se invece fate le missioni SPOT, il vostro schema è in fondo alla pagina.
Schema senza missioni SPOT di questa settimana:
Formato A4 (210 mm x 295 mm)
Formato A5 (148 mm x 210 mm)
Formato Personal (95 mm x 171 mm)
Formato Pocket (80 mm x 120 mm)


LE MISSIONI SPOT (Specifiche pulizie ogni tanto)

Questa è la guida alle missioni del bagno per chi segue obiettivo decluttering e obiettivo pulizie. Se non sapete di che cosa si tratta e volete capire come funziona, vi rimando alle introduzioni di:

Qui sotto trovate la descrizione dettagliata delle pulizie specifiche del bagno. Non viene indicata una data per quando fare le missioni, perchè possiate voi decidere quando farle in base alla vostra disponibilità di tempo. Per organizzare la vostra settimana potete usare gli schemi che trovate in fondo alla pagina.

Questa settimana siamo in bagno.



Obiettivo decluttering
Per voi ci sono 3 missioni da fare. Ricordate: il vostro obiettivo principale è eliminare il superfluo, fare ordine e riorganizzare. Non abbiate paura di sbagliare, la prossima volta che affronterete la stessa missione il lavoro sarà minore e avrete più tempo da dedicare alla pulizia vera e propria. Allo stesso modo se l'organizzazione che avete provato non ha funzionato avrete modo di fare degli aggiustamenti.

Nota: io non lo scriverò mai, ma se volete potete sempre approfittare del momento in cui andate a svuotare un cassetto o armadietto per pulirlo. Come vi ho detto il vostro obiettivo è il decluttering e l'organizzazione, ma niente vi vieta di fare pulizia. Il punto è però quello è di non distrarsi troppo o farsi passare la voglia pensando alle pulizie. Pertanto se pensate di voler pulire fatelo, se non avete voglia invece non sentitevi in colpa. Le misisoni non dovrebbero essere mai troppo lunghe.

Cosa vi serve? Uno scatolone vuoto, lo scatolone del decluttering.
Quando si parla di eliminare il superfluo non si tratta sempre e solo di buttare, si può anche vendere o donare. Dal momento che per tante persone è difficile separarsi delle proprie cose. Io consiglio sempre di preparare uno scatolone vuoto, dove riporre le cose che al momento abbiamo deciso di "eliminare momentaneamente". Se non avete uno scatolone, anche un sacchetto o un ripiano in garage farà al caso vostro.
Le cose nello scatolone del decluttering non verranno eliminate subito, ma solo messe da parte. Intanto noi potremo valutare come va la nostra vita senza di loro e se erano davvero così necessarie. In questo modo il "distacco" sarà meno difficile e potremo vedere quali sono i benefici di cassetti e ripiani meno straripanti. Quando eliminare queste cose? Io propongo tre modi:
- quando lo scatolone è pieno.
- fissando una data: ad esempio a fine mese.
- quando ritorniamo ad occuparci della stessa zona della casa. Per esempio se sullo scatolone scriviamo "cucina" potrebbe essere un'idea quella di valutare il contenuto la prossima volta che affrontiamo questa stanza.

Quando ricontrolliamo il contenuto avremo una visione più critica del contenuto. Ci è mai servita quella roba? Siamo stati meglio con i cassetti più spaziosi? A quel punto possiamo decidere come liberarci di questi oggetti che si meritano un uso migliore di occupare spazio inutilmente e fare confusione, scegliendo tra il dono, la vendita o la spazzatura.

Attenzione: questa settimana siamo in bagno: non vi consiglio di mettere nello scatolone del decluttering i prodotti per l'igiene del corpo, perchè hanno una scadenza ed è meglio usarli che lasciarli dimenticati in uno scatolone. 

Ora passiamo alle missioni. Se volete provate ad annotare quanto tempo vi serve per svolgere le missioni, potrebbe essere un modo per valutare i vostri progressi nel tempo.

Sotto al lavandino
Ogni bagno è diverso: alcuni lavandini hanno un mobiletto dove la maggior parte della gente tiene scorte di prodotti da bagno e detersivi, mentre altri sotto al lavandino non hanno proprio niente. Se  siete della seconda categoria: fate decluttering nel luogo dove tenete i detersivi (per pulire casa). Avete già fatto decluttering di detersivi la settimana scorsa, perchè voi i detersivi li tenete sotto il lavello della cucina? Dedicatevi ai detersivi della lavatrice.

Tirate fuori tutto il contenuto. Controllate bene i detersivi, ci sono cose che sono lì da qualche era geologica? Provate a selezionare:
1) Flaconi che non avete mai usato perchè non vi piacciono (non puliscono come volete, non vi piace l'odore)
2) Flaconi con un dito o poco più di prodotto

Cosa fare?
1) Se un prodotto non vi piace: potreste regalarlo a un'amica, parente o donarlo ad un centro di raccolta/parrocchia. Altrimenti provate a usarlo per un altro scopo: controllate che non ci siano controindicazioni e usatelo per la routine del bagno. Potreste ad esempio usarlo per buttarlo nel wc per una passata giornaliera...così ve ne libererete in fretta.
2) Se vi resta pochissimo prodotto (e magari non vi piace o per pigrizia non avete mai finito) potreste: usarlo per qualcos'altro come prima oppure decidere di non riporlo nell'armadietto, ma tenerlo fuori a portata di mano, per usarlo il prima possibile. 

A questo punto controllate se vi manca qualcosa e annotatelo sulla vostra lista della spesa. Ora riponete tutto quello che vi serve di nuovo nel ripiano sotto il lavandino bene in ordine. 
Bravissimi! Per oggi avete finito.

Armadietto/cassetto
Oggi ci dedichiamo ai prodotti da bagno per l'igiene e la cura del corpo: shampo, docciaschiuma, trucchi, creme e anche campioncini. Non importa che li teniate in un armadietto, in un cassetto, in una mensola: oggi abbiamo occhi solo per loro.

Decidete su quale area lavorare: non deve essere per forza un intero mobile. Nessuno vi chiede di trovare il tempo per rivoluzionare il bagno, anche solo un ripiano o mezzo ripiano basta. Se fare questa cosa non vi ha pesato, domani potreste ripetere l'operazione su un altro ripiano.

Guardate i prodotti che ci sono in quest'area e selezionate:
1) Cose che non avete mai usato perchè non vi piacciono
2) Cose che non avete finito e che sono lì a prendere polvere da un po'.

Cosa fare?
1) Se un prodotto non vi piace: potreste regalarlo a un'amica, parente o donarlo ad un centro di raccolta/parrocchia. Altrimenti provate a usarlo per un altro scopo: controllate che non ci siano controindicazioni e provatelo magari su una piccola area...
Shampi e docciaschiuma orridi? Potrebbero essere alternative per pulire oggetti svariati, dai pennelli ai giocattoli...chi più ne ha più ne metta.
Creme che non vi piacciono? Non usatele sul viso ma piuttosto sulle gambe o sui piedi.
2) Se un prodotto ha cambiato odore, colore o consistenza: chiudi gli occhi e butta. Pensa che ti sei fatta un favore evitando qualche reazione allergica.
Non è finito qui, fatevi un favore: annotate (anche solo mentalmente) quanti prodotti nuovi avete come scorte. Sono tanti, pochi, troppi? E' normale fare una piccola scorta se si vede il nostro prodotto preferito in offerta, ma i supermercati sono aperti tutte le settimane, le promozioni sono tante e sono cicliche e casa nostra non è un magazzino.
La prossima volta che vedi un'offerta, prima di acquistare controlla sempre la scadenza (come per le creme, per esempio) e pensa a quante cose stanno già ingombrando il tuo bagno. Riuscirai a smaltirle prima di ritorvare un'offerta vantaggiosa come quella che stai vedendo oggi?

Se tra gli oggetti che hai in quest'area del bagno ci sono campioncini, ti lascio il mio post su cosa fare e come organizzarli.

A questo punto controllate se vi manca qualcosa e annotatelo sulla vostra lista della spesa. Ora riponete tutto quello che tenete in ordine. Avete mai pensato di usare qualche scatola o cestino per organizzare le cose del bagno? Le pulizie sono più rapide se basta alzare un cestino invece di mille prodotti.

Vuoi vedere come ho organizzato i miei prodotti da bagno? Leggi qua.

Bravissimi! Per oggi avete finito.

Doccia/Vasca
Oggi una missione che è più di pulizia: dare una bella passata a doccia o vasca. Ne approfittiamo però per fare anche decluttering: i prodotti che sono in doccia o sulla vasca sono tutti in uso o c'è qualche rimasuglio che prega di essere finito? Aggiungi acqua e usalo come sapone per pulire. A questo punto via via tutti i flaconi vuoti.

Un po' di pulizie e voilà anche questa settimana avete finito!

Obiettivo pulizie
Per voi ci sono 5 missioni facoltative da fare: potreste farne una o tutte. Le missioni evidenziate sono quelle più consigliate, ma sta a voi decidere cosa fare, quante farne e quando. In fondo alla pagina trovate gli schemi per organizzare la vostra giornata.
Ora passiamo alle missioni. Se volete provate ad annotare quanto tempo vi serve per svolgere le missioni, potrebbe essere un modo per valutare i vostri progressi nel tempo.

Sotto al lavandino
Ogni bagno è diverso: alcuni lavandini hanno un mobiletto dove la maggior parte della gente tiene scorte di prodotti da bagno e detersivi, mentre altri sotto al lavandino non hanno proprio niente. Se  siete della seconda categoria: dedicatevi al luogo dove tenete i detersivi (per pulire casa). Avete già fatto decluttering di detersivi la settimana scorsa, perchè voi i detersivi li tenete sotto il lavello della cucina? Potreste occuparvi dei detersivi della lavatrice.

Tirate fuori tutto il contenuto. Provate a selezionare:
1) Flaconi che non avete mai usato perchè non vi piacciono (non puliscono come volete, non vi piace l'odore)
2) Flaconi con un dito o poco più di prodotto

Cosa fare?
1) Se un prodotto non vi piace: potreste regalarlo a un'amica, parente o donarlo ad un centro di raccolta/parrocchia. Altrimenti provate a usarlo per un altro scopo: controllate che non ci siano controindicazioni e usatelo per la routine del bagno. Potreste ad esempio usarlo per buttarlo nel wc per una passata giornaliera...così ve ne libererete in fretta.
2) Se vi resta pochissimo prodotto (e magari non vi piace o per pigrizia non avete mai finito) potreste: usarlo per qualcos'altro come prima oppure decidere di non riporlo nell'armadietto, ma tenerlo fuori a portata di mano, per usarlo il prima possibile. 

A questo punto controllate se vi manca qualcosa e annotatelo sulla vostra lista della spesa. Date una pulita al mobiletto con del detergente multiuso e riponete tutto quello che vi serve di nuovo nel ripiano sotto il lavandino bene in ordine. In quest'area vi potrebbero tornare utili dei cestini o quei piccoli mobiletti a cassettoni (per organizzare spugne, panni in microfibra, etc).
Bravissimi! Per oggi avete finito.

Armadietto/cassetto
Oggi ci dedichiamo ai prodotti da bagno per l'igiene e la cura del corpo: shampo, docciaschiuma, trucchi, creme e anche campioncini. Non importa che li teniate in un armadietto, in un cassetto, in una mensola: oggi abbiamo occhi solo per loro.

Decidete su quale area lavorare: non deve essere per forza un intero mobile. Nessuno vi chiede di trovare il tempo per rivoluzionare il bagno, anche solo un ripiano o mezzo ripiano basta. Se fare questa cosa non vi ha pesato, domani potreste ripetere l'operazione su un altro ripiano.

Tirate via tutti i prodotti e nel frattempo provate a vedere se ci sono cose che non avete mai usato o non avete finito di usare, perchè magari non vi piacciono.

Cosa fare?
1) Se un prodotto non vi piace: potreste regalarlo a un'amica, parente o donarlo ad un centro di raccolta/parrocchia. Altrimenti provate a usarlo per un altro scopo: controllate che non ci siano controindicazioni e provatelo magari su una piccola area...
Shampi e docciaschiuma orridi? Potrebbero essere alternative per pulire oggetti svariati, dai pennelli ai giocattoli...chi più ne ha più ne metta.
Creme che non vi piacciono? Non usatele sul viso ma piuttosto sulle gambe o sui piedi.
2) Se un prodotto ha cambiato odore, colore o consistenza: chiudi gli occhi e butta. Pensa che ti sei fatta un favore evitando qualche reazione allergica.
Non è finito qui, fatevi un favore: annotate (anche solo mentalmente) quanti prodotti nuovi avete come scorte. Sono tanti, pochi, troppi? E' normale fare una piccola scorta se si vede il nostro prodotto preferito in offerta, ma i supermercati sono aperti tutte le settimane, le promozioni sono tante e sono cicliche e casa nostra non è un magazzino.
La prossima volta che vedi un'offerta, prima di acquistare controlla sempre la scadenza (come per le creme, per esempio) e pensa a quante cose stanno già ingombrando il tuo bagno. Riuscirai a smaltirle prima di ritorvare un'offerta vantaggiosa come quella che stai vedendo oggi?


Se tra gli oggetti che hai in quest'area del bagno ci sono campioncini, ti lascio il mio post su cosa fare e come organizzarli.

A questo punto controllate se vi manca qualcosa e annotatelo sulla vostra lista della spesa.

Ora è il momento di pulire, passate tutte le superfici interne ed esterne (anche la parte alta del mobiletto se...stiamo parlando di un mobiletto) con un po' di detergente multiuso e riponete tutto quello che tenete in ordine.

Avete mai pensato di usare qualche scatola o cestino per organizzare le cose del bagno? Le pulizie sono più rapide se basta alzare un cestino invece di mille prodotti.

Vuoi vedere come ho organizzato i miei prodotti da bagno? Leggi qua.

Scopettino
Quante di voi puliscono il porta scopettino durante la routine del bagno? Io lo faccio una volta alla settimana, di certo non a ogni routine...che sennò col cavolo che dura solo cinque minuti. Oggi potrebbe essere quel giorno per voi.

Lavatrice
Questa settimana l'elettrodomestico a cui mostreremo un po' di gratitudine per tutto il lavoro che ci evita è la lavatrice. Se vogliamo far durare i nostri elettrodomestici è importante fare un po' di manutenzione e pulizia.  In questo post vi spiego come fare per prendersi cura della lavatrice.

Doccia/Vasca
Oggi diamo una bella passata a doccia o vasca. Ne approfittiamo però per fare anche decluttering: i prodotti che sono in doccia o sulla vasca sono tutti in uso o c'è qualche rimasuglio che prega di essere finito? Aggiungi acqua calda nel flacone e usalo come sapone per pulire. A questo punto via via tutti i flaconi vuoti.

Bravissimi anche questa settimana avete finito!

GLI SCHEMI DI QUESTA SETTIMANA

Qui potete scaricare il planner di questa settimana nei diversi formati:
- formato A4: il classico formato di un foglio della stampante. Dimensioni: 210x297 mm. Clicca qui per scaricare il il planner in formato A4.
- formato A5: è l'equivalnete di mezzo A4. Dimensioni 148x210 mm. Clicca qui per scaricare il il planner in formato A5.
- formato Personal: è un formato molto popolare di agende. Dimensioni 95x171 mm. Clicca qui per scaricare il il planner in formato Personal.
- formato Pocket: è un altro formato di agende. Dimensioni 80x120 mm. Clicca qui per scaricare il il planner in formato Pocket.  

Vi aspetto sul blog e sulla pagina Nata disorganizzata dove ci confrontiamo su cosa fare ogni giorno usando il tag #oggifaccioPOCO.

Buon P.O.C.O. lavoro a tutti!

2 commenti:

  1. 2017......................

    RispondiElimina
  2. hehehe mi prendo avanti :D grazie mille

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...