lunedì 1 dicembre 2014

Come organizzarsi durante un trasloco: gli scatoloni - quali, come, dove e quando

organizzare trasloco, scatoloni
Oggi trattiamo come affrontare la preparazione degli scatoloni. Prima ancora di cominciare è bene controllare la lista delle cinque cose da fare prima di iniziare a fare gli scatoloni. Il sesto punto è ...procurarsi gli scatoloni.

Come devono essere gli scatoloni? 
La mia risposta è di misure diverse: piccoli per libri e piccoli oggetti fragili, medi per piatti, cibo e detersivi, vestiti e oggettistica varia, grandi per cose leggere ma ingombranti come potrebbero essere piumini, cuscini, cappotti, peluches, lampadari. L'importante è che siano robusti.

Meglio ancora se con l'impugnatura (anche se non sempre vogliamo avere il nostro contenuto esposto all'aria, consideriamo cosa mettiamo dentro e quanto tempo potrebbe passare prima di svuotare lo scatolone). Se gli scatoloni non hanno l'impugnatura si può sempre fare in questo modo:

Inoltre io consiglio di rinforzare sempre gli scatoloni, mettendo un extra giro di scotch sul fondo, per assicurarsi di non avere spiacevoli sorprese nel trasporto.

Dove trovare gli scatoloni?
Nei supermercati, grandi magazzini, ma anche farmacie, tabaccherie, cartolerie. Se vivete accanto ad un'università provate a chiedere, i laboratori di scienze producono quantità industriali di scatoloni da smaltire ogni giorno e di tutte le taglie. Proprio in questo modo io ho raccolto tutti gli scatoloni che mi servivano in solo due giorni. Se non siete fortunate e dovete racimolarli in magazzini, cominciate per tempo e nel frattempo apriteli e stockateli in qualche stanza o sotto qualche letto....il doppio del lavoro ma meglio di dover spendere soldi per comprarne. Inoltre meglio abbondare, anche quando pensiamo di aver finito scopriremo che gli scatoloni non sono mai abbastanza.
Infine oltre agli scatoloni è bene procurarsi in tempo giornali e carta da imballaggio.

Usare solo scatoloni?
Assolutamente no: ci vengono incontro anche tutte le nostre valigie, sacche e borsoni. Le valigie con le rotelle possono essere una buona soluzione per cose molto pesanti come i libri. Ciononostante il mio consiglio è di non esagerare: queste soluzioni sono più difficili da impilare nel camion e creano confusione anche in casa. Il mio consiglio è sì a valigie e borsoni, limitare al massimo sacchi blu ikea, borse mare ed è meglio evitare i sacchetti veri e propri.
Qualcuno usa i sacchetti di plastica per portare via i vestiti direttamente presi dall'armadio ancora sugli appendini, per non perdere tempo a piegare e poi riappendere. Una soluzione che secondo me può essere valida se il trasloco viene fatto con mezzi propri, io ho preferito mettere in scatole da cambio stagione e non avere i miei vestiti lasciati a navigare nel camion.

Infine potrebbe essere molto utile avere anche un po' di scatole trasparenti da usare per le cose di primissimo utilizzo, soprattutto ad esempio se avete bambini, per trovare facilmente cose di cui potreste avere un urgente bisogno, ad esempio il ciuccio o il peluche preferito.

Come riempire gli scatoloni?
Ci sono tre cose da tenere in considerazione quando parliamo di come riempire gli scatoloni:
- in quale ordine riempire gli scatoloni?
- dove mettere gli scatoloni mentre li prepariamo?
- con cosa riempire gli scatoloni?


Quando parliamo di tempistiche è chiaro che il discorso sarà diverso se la data del trasloco è prevista fra due settimane, due mesi o un anno. Come regola generale è bene cominciare dalle cose di uso meno comune: se siamo entrati nell'ottica del trasloco sapremo se da qui al trasloco useremo ancora la gelatiera, la pistola a colla o lo stampo a forma di albero di Natale. I mesi/settimane che precedono il trasloco sono frenetici e avremo meno tempo per hobby e momenti creativi. E' bene essere obiettivi e cominciare a mettere via tutto ciò di cui non avremo assoluto bisogno da qui al grande giorno. Un esempio su tutti sono i libri, e quando il tempo inizia a stringere quadri, lampadari e tappeti.
Cerchiamo di inscatolare più cose possibili anche per quanto riguarda la biancheria da camera e bagno, vestiti, tovaglie, oggetti da ufficio, dispensa, giocattoli. Lasciamo a disposizione solo il minimo necessario.

Il mio consiglio è però sempre di partire da cose che si possono metter in scatoloni e non da cose come quadri e tappeti che vengono semplicemente imballati. Questo perchè in termini logistici di spazio è più semplice cominciare con le cose che possono essere impilate come gli scatoloni.
A questo proposito è bene cominciare creando uno spazio dove poter impilare gli scatoloni. A breve vi ritroverete a fare lo slalom tra torri di scatole, ma soprattutto all'inizio è bene cercare di liberare una parete, un angolo da poter dedicare all'accumulo degli scatoloni. Questo riduce la confusione ma soprattutto aiuta a mantenere l'ambiente pulito durante la preparazione degli scatoloni. La soluzione migliore è scegliere una parte della casa che non sia un luogo di passaggio o una zona centrale come la cucina o il bagno. Inutile poi dire che se create piramidi di scatoloni, le scatole che costituiranno la base dovranno essere solide, riempite fino alla cima (scatole mezze vuote rischieranno di afflosciarsi sotto il peso delle altre), mentre le scatole che staranno sopra dovranno essere più leggere o contenere oggetti fragili.

Cosa è invece importante lasciare fuori fino all'ultimo?
- tutte i documenti relativi ai contratti della casa
- detersivi e stracci per pulire, anzi insieme al kit del bravo traslocatore potremmo voler avere un kit di pulizia da avere a portata di mano durante il trasloco
- aspirapolvere, secchio e spazzolone. Queste cose sono ingombranti e prendono spazio, tenetene conto quando farete le vostre valutazioni per il camion.
- la cassetta degli attrezzi
- un piccolo kit medico: non dico di avere una farmacia ambulante per ogni evenienza, no solo un po' di cotone, disinfettante, cerotti. Tagli e piccole escoriazioni sono abbastanza frequenti durante il trasloco. L'importante è avere le cose sottomano e non già messe via insieme alle altre medicine
- un kit di sopravvivenza per la casa nuova, che vedremo in un post a parte.
- degli scatoloni o valigie per mettere via le ultimissime cose l'ultimo giorno

Nella prossima puntata vedremo come riempire gli scatoloni, come caricare il camion e sopravvivere al giorno del trasloco. Se volete che approfondisca alcuni dei punti trattati oggi, non esitate a chiedermelo e sarò felice di accontentarvi.

Buon trasloco a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...